Rimborsi INPS per i pensionati. Il Movimento Consumatori propone ricorsi collettivi per avviare le iniziative di rimborso

Il Movimento Consumatori Puglia con lo studio legale Rocco – Testini ha avviato azioni collettive per la perequazione delle pensioni Inps e le iniziative di rimborso a favore di quanti ne hanno diritto.
Nel dicembre 2011, infatti, il Governo ha azzerato il meccanismo di adeguamento automatico delle pensioni superiori al triplo del minimo Inps (Manovra salva Italia). E quindi coloro che: sono andati in pensione prima del 31.12.2011 (per 2 scatti di perequazione automatica); prima del 31.12.2012 (per 1 scatto di perequazione automatica); hanno percepito un importo della pensione per il 2012 superiore a € 1.405,05 lordi (pari a circa €. 1.088,00 netti); per il 2013 superiore a €. 1.443,00 lordi (pari a circa €. 1.117,00 netti), possono ottenere il ricalcolo della pensione ed il rimborso di quanto non percepito.
“La Corte costituzionale, con sentenza n. 70 del 30 aprile 2015 – spiega il presidente del Movimento Consumatori Puglia, dr. Bruno Maizzi -, ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 24, comma 25, del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, riconoscendo il diritto dei pensionati a una prestazione previdenziale adeguata e rivalutata per conservare il potere di acquisto delle somme percepite”.
Il Movimento Consumatori per consentire ai pensionati di far valere i propri diritti ha avviato azioni collettive. Per verificare se il pensionato ha diritto alla corresponsione della rivalutazione, vi è bisogno di controllare sul cedolino di pensione del mese di agosto 2015 se sono presenti le seguenti voci: “applicazione sentenza 70/2015”, “arretrati sentenza 70/2015 a.c” e “arretrati sentenza a.p.”.
Se queste voci sono presenti, il pensionato potrà recarsi presso una delle sedi del Movimento Consumatori munito di:
– Copia fonte/retro del documento di identità
– Copia del codice fiscale
– Copia cedolino della pensione del mese di febbraio del 2012
– Copia cedolino della pensione del mese di agosto 2015 (che contiene la voce “applicazione sentenza 70/2015” e la voce “arretrati sentenza 70/2015 a.c” e “arretrati sentenza a.p”)
Per ulteriori dettagli e informazioni è possibile contattare il Movimento Consumatori Puglia all’indirizzo puglia@movimentoconsumatori.it o telefonare al numero 338.7979600.

Facebooktwitterredditmail

Il dott. Bruno Maizzi, già presidente del Movimento Consumatori Puglia e della Basilicata, è stato eletto vice presidente Nazionale del Movimento Consumatori

Il dott. Bruno Maizzi, già presidente del Movimento Consumatori Puglia e della Basilicata, è stato eletto vice presidente Nazionale del Movimento Consumatori, in occasione del congresso nazionale che si è svolto il 16 e 17 settembre a Roma.
Il vice presidente dott. Bruno Maizzi è stato scelto per supportare il Presidente, prof. Gustavo Ghidini, già presidente onorario, per proseguire il lavoro svolto dal Movimento per tutelare i diritti e gli interessi individuali e collettivi di consumatori, utenti, risparmiatori e contribuenti. “Sono grato a tutti gli associati di Puglia e Basilicata – commenta il neo vice presidente M.C. -, che riponendo fiducia nel nostro operato hanno determinato con le loro adesioni e consensi alla nostra associazione, di eleggere un rappresentante del territorio ai vertici del Movimento. L’elezione a vicepresidente certamente mi offrirà ancora di più l’opportunità di tutelare i diritti dei nostri associati nei confronti di Enti pubblici e privati. Ringrazio la fiducia concessami dai vertici del Movimento Consumatori che hanno apprezzato la dedizione e il lavoro da me svolto a difesa dei diritti di cittadini, utenti e consumatori”.
Il congresso ha inoltre confermato Segretario Nazionale l’avv. Alessandro Mostaccio e Vicesegretario l’avv. Ovidio Marzaioli. Conferma a Tesoriere anche per Piero Pacchioli. I nuovi membri della segreteria nazionale sono Roberto Barbieri, Alessandro Concordia, Paolo Fiorio, Mariella Inchingolo, Alessandro Mostaccio, Piero Pacchioli, Rita Rocco, Gisella Seghettini.
Il direttivo nazionale intende essere promotore di nuove strategie di tutela del consumatore che contribuiscano a rimettere al centro dell’economia e della società le persone. Per raggiungere questi obiettivi e proiettarsi nella crescita associativa e sociale, Movimento Consumatori ha rinnovato il suo statuto, ha definito nuovi ruoli e nuove regole, garantendo però alla struttura associativa una continuità necessaria in una fase sociale, politica e economica delicata come quella che il nostro Paese sta attraversando.

Facebooktwitterredditmail
dexcar-sidebar

Caso Dexcar il Movimento Consumatori Puglia plaude all’intervento dell’Antitrust che ha adottato un provvedimento sospensivo della pratica di vendita della società

Il Movimento Consumatori plaude all’iniziativa dell’Antitrust che ha adottato un provvedimento cautelare nei confronti di Dexcar Autovermietung UG (“Dexcar”), attiva nel settore del noleggio di autoveicoli, e delle società Raggio Verde s.n.c., Asap Holding S.r.l. (già Asapsmarkets Europe S.r.l.), Bizeta Web s.a.s., Tronchin Auto S.r.l. e Trentatre S.r.l.. “La notizia appena giunta di un provvedimento… Continua a leggere Caso Dexcar il Movimento Consumatori Puglia plaude all’intervento dell’Antitrust che ha adottato un provvedimento sospensivo della pratica di vendita della società

Bruno Maizzi

I pensionati del 2011 e del 2012 potrebbero aver diritto a rimborsi dell’Inps a seguito della mancanza di scatti di perequazione come stabilito dalla Corte Costituzionale. Il Movimento Consumatori Puglia a disposizione per avviare le iniziative di rimborso

Nel dicembre 2011 il Governo ha azzerato il meccanismo di adeguamento automatico per gli anni 2012 e 2013 delle pensioni superiori al triplo del minimo Inps (Manovra salva Italia). E quindi coloro che sono andati in pensione prima del 31.12.2011 (per 2 scatti di perequazione automatica) e prima del 31.12.2012 (per 1 scatto di perequazione… Continua a leggere I pensionati del 2011 e del 2012 potrebbero aver diritto a rimborsi dell’Inps a seguito della mancanza di scatti di perequazione come stabilito dalla Corte Costituzionale. Il Movimento Consumatori Puglia a disposizione per avviare le iniziative di rimborso

primo-piano_black-out-elettrico-marzo-2015

Danni a seguito di black out elettrici, Mc Puglia scende in campo per tutelare i consumatori

Il Movimento Consumatori Puglia scende in campo per tutelare i consumatori, privati o titolari di esercizi commerciali e imprese, danneggiati a seguito dei black out elettrici che si stanno verificando in tutta la Regione o dalla chiusura forzata delle proprie attività. “A causa delle alte temperature estive – spiega il presidente del Movimento Consumatori Puglia,… Continua a leggere Danni a seguito di black out elettrici, Mc Puglia scende in campo per tutelare i consumatori